blogo, informazione indipendente
Logo Blogosfere

Tenersi per mano, il declino di un gesto?

Giulietta Capacchione avatar Martedì 10 Ottobre 2006, 10:40 in Psicologia sociale di Giulietta Capacchione
mani.jpg In molti paesi non occidentali andare in giro mano nella mano è il massimo della disdicevolezza, ragione per cui nessuno ha la possibilità di nutrire rimpianti o di interrogarsi sul destino del gesto.
Nei paesi occidentali invece il tenersi per mano ha una tradizione di liceità e ha sempre goduto di un certo consenso ed è quindi con un po' di stupore che apprendiamo che il gesto sta vivendo un momento particolarmente difficile.
In realtà si tratterebbe più di una modificazione dell’uso che di un declino vero e proprio.

Tenere qualcuno per mano significa offrirgli affetto, protezione o conforto. Solitamente è considerato il segno innocuo e dolce dell’esistenza di una coppia (esistenza che i due partner si comunicano reciprocamente, ma che soprattutto comunicano al resto del mondo, della serie “noi due siamo fuori dai giochi” ).
Di grande tenerezza è il tenersi per mano fra genitori e bambini che indica protezione, ma anche “direzione” e “legame”. Legame che resta, per i più espansivi, anche in seguito: non è raro individuare figli teenager mentre attraversano un incrocio mano nella mano con il padre o con la madre.
I figli adulti di genitori anziani tengono per mano per offrire supporto, equilibrio e sostegno.
Ci si tiene per mano durante le veglie, i matrimoni e i funerali.
Per i pratici è una maniera efficace di infilarsi nella folla senza perdere il proprio partner.

Ebbene pare che il gesto stia progressivamente perdendo diffusione perchè paradossalmente, in un’era di libertà sessuale come quella attuale, tenersi per mano sta diventando una modalità di contatto “molto intima”, da elargire con parsimonia. Contrariamente a quanto accadesse in passato, quando costituiva il primo gesto intimo di una relazione appena nata, è divenuto il segno distintivo di un coinvolgimento più profondo ed è attuato in concomitanza con una concreta intenzionalità al rapporto sentimentale.
A molti appare cioè molto più intimo tenersi per mano che baciare, e per alcuni è più facile beccare un rifiuto a una mano che cerca un'altra che a un bacio, per esempio ad una festa dove l’alcol è già in circolo.
Nel mondo omosessuale l’argomento è di particolare interesse, in quanto il primo coming out spesso si realizza proprio col tenere per mano il proprio compagno in pubblico.

Qualsiasi cosa stia accadendo al tenersi per mano ci sono buone ragioni per coltivare l’abitudine, anche andando controcorrente se necessario.
Gli scienziati stanno infatti verificando gli effetti del gesto sul corpo e sulla mente con risultati molto interessanti. James Coan, assistant professor di psicologia e neuroscienze alla University of Virginia,
ha studiato ad esempio l’impatto del tocco umano sulla risposta neurale a situazioni di minaccia. Lo studio ha coinvolto 16 coppie che sono state giudicate felicemente sposate sulla base di risposte a un questionario dettagliato. Le mogli sono state sottoposte a una risonanza magnetica ed è stato detto loro che avrebbero ricevuto un piccolo shock elettrico a una caviglia. Le immagini cerebrali mostravano che le regioni del cervello che erano state attivate per anticipazione del dolore riducevano la loro attività se i mariti le prendevano per mano.
A detta dei suoi autori è il primo studio su come il tocco umano agisca sulla risposta neurale a situazioni di minaccia. Le donne sotto stress intenso, anche di natura dolorifera, ricevono un sollievo immediato e profondo se i loro mariti le prendono per mano.
Il tocco altrettanto carezzevole dato da un estraneo non sortisce lo stesso effetto.

Queste scoperte aiutano a spiegare uno dei più antichi interrogativi delle scienze sociali, il motivo per cui le donne e gli uomini sposati rivelino uno stato di salute generalmente migliore rispetto alla media dei propri pari non sposati. La vicinanza fisica, il calore del contatto, la carezzevolezza del gesto d'amore quando proviene dal proprio compagno di vita costituiscono naturali ed efficaci riduttori dello stress.

Insomma tenersi per mano fa bene alla salute, ora che lo sapete dateci dentro.

Fonte: A simple show of hands (New York Times)

8
8 commenti
8
02 Apr 2008
alle 14:52

claudia

penso che il tenersi per mano sia un gesto stupendo del tipo "io mi fido di te" "sei qui e io sono qui". la scena che più mi commuove e mi riempie di speranza è vedere le coppie di vecchietti mano nella mano!!!

ogni volta che mi capita spero di avere la stessa fortuna nella vita...

 

7
23 Mar 2008
alle 11:05

Sabrina

Per metenersi x mano significa amare l' altra persona e sapendo ke anke lei o lui  ricambia i tuoi sentimenti.Io sn fidanzata da 8 mesi con il mio ragazzo e mi trovo bene xkè mi fa sicurezza , protezione e so ke mi vuole bene

6
06 Mar 2008
alle 13:51

Giulietta

Sì, io posso portare la testimonianza dell'Egitto. In generale nei paesi di cultura islamica l'uovo prossemico è più stretto. La gente parla a distanza più ravvicinata e tollera contatti fisici più intimi anche nell'amicizia.

5
05 Mar 2008
alle 19:32

Geppetto

Idem in Oman (da un documentario filmato di viaggio).

E mi fa un po' (anzi molto) strano.

4
19 Feb 2008
alle 22:15

Cristina

Anni fa ho fatto alcuni viaggi in Marocco e ho notato coppie di maschi passeggiare mano nella mano. Non si trattava di un'espressione amorosa, mi ha spiegato un amico del posto, ma proprio di un normale gesto tra amici.

3
02 Feb 2008
alle 17:28

Rinoa

Sono d'accordissimo con Francesco e penso che tenersi per la mano sia 8anche per la coppia) un segno d'amore.. e di tenerezza..

2
30 Ago 2007
alle 09:19

francesco

da quando la ragazza di cui sono innamorato ha passeggiato mano nella mano con un suo amico la vedo con occhi diversi.. è un gesto che crea illusione se non c'è amore.. e tenersi per mano è un gesto solo d'amore.. e non d'amicizia..

se qualcuno ti dice che un ragazzo e una ragazza si possono tenere per mano solo per amicizia.. sono tutte balle.. ti sta prendendo in giro e ha cose da nascondere.. che schifo

1
14 Ott 2006
alle 00:55

alessandro merolla

Secondo me i giovincelli si tengono poco per mano per insicurezza. Se io passeggio mano nella mano, pensano, potrei dare l'impressione che ho bisogno di qualcuno. Quindi, che non sono sicuro. Allora, niente mano: così sembro forte e indipendente. In realtà, è un segno di debolezza. D'altronde, i modelli sono i ragazzi dei film e dei telefilm e dei reality: non si vedono ragazzi mano nella mano. Paiono tutti pronti a salire su un ring.


Attendere la pubblicazione del commento

Seguici

Iscriviti ai nostri feed rss. Leggi in tempo reale tutti i post pubblicati dal blogger!

Post in evidenza su Blogosfere