blogo, informazione indipendente
Logo Blogosfere

6 esperimenti psicologici da ricordare - 4 I Macachi di Harry Harlow

Lucia Imperatore avatar Lunedì 26 Luglio 2010, 08:25 in Speciali di Lucia Imperatore

La storia della psicologia è ricca di studi ed esperimenti affascinanti, che hanno contribuito a cambiare il nostro modo di pensare la mente umana ed i nostri comportamenti. In 6 puntate presenteremo una breve nota su altrettanti esperimenti che meritano di essere ricordati!

4 - I Macachi di Harry Harlow

Durante la prima metà del 20esimo secolo molti psicologi credevano che mostrare affetto ad un neonato fosse un'abitudine gestuale che non aveva un reale scopo.
 
Il comportamentista John B.Watson ammonì a questo proposito: "ricordate, quando siete tentati di coccolare il vostro piccolo, che l'amore di mamma è uno strumento pericoloso". Secondo molti studiosi dell'epoca, l'affetto poteva solo sviluppare disagi e portare a problemi psicologici in età adulta.

Uno psicologo americano chiamato Harry Harlow, tuttavia, si interessò a questo argomento e si adoperò per dimostrare gli effetti positivi di un fattore difficile da quantificare e misurare: L'Amore.

In una serie di esperimenti controversi condotti negli anni '60, Harlow ottenne il suo obiettivo mostrando i disastrosi effetti della deprivazione affettiva sui macachi, e rivelò l'importanza dell'amore di una mamma nel sano sviluppo di un figlio.

Si trattò di esperimenti crudeli e dal dubbio valore etico, che tuttavia (non ci nascondiamo) fornirono spunti importanti.

Gli esperimenti

Molte teorie sull'amore si fondavano sull'idea che l'attaccamento della mamma al bambino nei primissimi periodi di vita fosse solo legato al bisogno di cibo e ad altri bisogni fisiologici: Harlow, tuttavia, credeva che ci fosse dell'altro.

Uno dei più famosi esperimenti consisteva nell'offrire ad un piccolo macaco la scelta tra due mamme: una fatta di tessuto morbido ma 'arida' di cibo. L'altra costituita da fili di ferro, ma in grado di erogare cibo da un biberon.

Harlow sottrasse i cuccioli alle loro madri naturali alla nascita, e li pose a contatto con queste "mamme" surrogate. L'esperimento dimostrò che le scimmie passavano molto più tempo con i fantocci di tessuto morbido che con quelli di fil di ferro: "questo dimostra che il contatto è una componente importante nello sviluppo della risposta affettiva, che non dipende unicamente dal bisogno di cibo".

Quando le 'mamme' surrogate venivano portate via dalla stanza, gli effetti erano drammatici: i piccoli macachi perdevano ogni sicurezza, diventavano tristi e iniziavano ad agitarsi, gridare e piangere.

L'impatto della ricerca di Harlow

Gli esperimenti di Harlow offrirono la prova inconfutabile che l'Amore è vitale per lo sviluppo di un piccolo: successive prove mostrarono gli effetti a lungo termine della deprivazione affettiva, che portava a stress psicologici ed emozionali, e talvolta alla morte dei soggetti.

Le scoperte dei ricercatori aiutarono lo sviluppo di approcci totalmente diversi nei servizi sociali e nelle agenzie di adozione.

Per ironia della sorte fu proprio la vita di Harlow a mostrare i guai peggiori: dopo una malattia grave di sua moglie, lo studioso divenne vittima di alcolismo e depressione. Fu descritto dai suoi colleghi come un misantropo sciovinista e crudele: triste destino per colui che ha dimostrato l'importanza dell'amore!

5
5 commenti
5
30 Lug 2013
alle 17:15

Maurizio Fassina

Spero che abbia sofferto molto prima di crepare sto sadico imbecille!!!

4
03 Gen 2013
alle 22:21

valentina

guardate cosa faceva questo "grande uomo" per misurare l amore...

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=4411941614869&set=a.3512111519679.219654.1178634952&type=1&theater

3
04 Giu 2012
alle 11:26

Anarchos

Per me pure potrebbe fiocinarsi un piede st'imbecille! Ma sono necessari questi esperimenti??? mi ricorda la scena dei Ghostbusters, quando Bill Murray fa gli esperimenti con le scosse elettriche a un ragazzo per provare gli effetti dello stimolo elettrico sulle capacità esp...e il ragazzo risponde: "gli effetti???glieli dico io!!! CHE MI INCAZZO A MORTE!!!". Se per IL SAPERE dobbiamo fare queste cose...maglio l'ignoranza...li facesse sulla moglie e sulla figlia gli esperimenti se proporio vuole! magari si offrirebbero volontarie...

 

2
04 Mag 2012
alle 00:53

Franco

Per me sono solo degli esperimenti del cazzo.Il dottor harlow può andare affareinculo e se proprio voleva rendersi utile, lasciava quelle scimmiette dove stavano.Sara' ma nn sono molto amante di queste cose.

1
01 Ago 2010
alle 17:36

cry

dopo due anni di psicoterapia per interposta persona sono riuscita a risolvere molti problemi,ma ho capito che  di un albero si possono tagliare i rami secchi,ma non si possono cambiare le radici.Se e' vero che nella prima meta' del xx secolo l'amore verso i figli non era ben visto perche' poteva procurare dei problemi agli stessi Io credo che se questo corrisponde a verita' , le persone nate dal 1900 al 1960 circa siano vissute con queste credenze che si sono protrate fino al cambio generazionale.E se e' altrettanto vero che le persone tendono a riprodurre cio' che hanno subito,questo significa che queste credenze continuano a tramandarsi soprattutto nelle persone piu' '' ignoranti'' ,per questo motivo ci vorra' piu' tempo a queste persone per cambiare il loro modus operandi.Generalmente le persone nate intorno agli anni 50 -60 che sono state private dell'affetto dei genitori,considerato ''dannoso'',hanno avuto figli ai quali non hanno saputo dare l'amore che loro stessi non hanno ricevuto.Ne posso dedurre che molti trentenni-quarantenni di oggi,figli di questi genitori stiano pagando le conseguenze di una deprivazione afettiva,ad eccezione di persone con alto livello socio-culturale che hanno avuto modo di capire e rielaborare questa teoria.Io sono una trentaquattrenne che ha avuto problemi legati a questa causa.La mia analisi e' giusta?


Attendere la pubblicazione del commento

Seguici

Iscriviti ai nostri feed rss. Leggi in tempo reale tutti i post pubblicati dal blogger!

Post in evidenza su Blogosfere